Come impostare un biglietto da visita?

come impostare un biglietto da visita

Ti stai chiedendo come impostare un biglietto da visita? Bene, ne parliamo oggi per capire come personalizzare al meglio i tuoi biglietti da visita, rendendoli uno strumento indispensabile per la tua azienda o comunque per la tua immagine professionale.

Come impostare un biglietto da visita: differenziati!

Iniziamo subito con il dire che per dare una buona immagine della propria azienda, professionale ed efficiente, è necessario fornire le giuste informazioni. Ecco perché risulta indispensabile capire come impostare un biglietto da visita al meglio, per non dare di sé un’impressione sbagliata. Allo stesso modo, accontentarsi di creare biglietti da visita di poco valore, per poi passare alla stampa biglietti da visita su un materiale di scarsa qualità è un passo falso.

A tal proposito leggi anche: Come creare biglietti da visita professionali!

Fermati un attimo a riflettere. Spesso i biglietti da visita sono il primo oggetto, al pari di una Carta d’Identità, che i clienti hanno di te. Hai un’opportunità, quella di impressionarli positivamente, e non puoi fallire. Perché se è vero che “la prima impressione è quella che conta”, la tua deve comunicare un messaggio ben preciso che parla di: forza, professionalità ed efficienza nel tuo settore.

Questo vuol dire che se ti presenti con un prodotto qualitativamente scarso, i tuoi potenziali clienti saranno portati a pensare che anche i tuoi servizi lo saranno. E perché un cliente dovrebbe “accontentarsi” quando può avere di meglio?

Ad oggi per ottenere un buon prodotto, da un punto di vista grafico, grazie alle numerose applicazioni che trovi su internet per creare biglietti da visita on line, non è strettamente necessario rivolgersi ad un grafico professionista.

Al riguardo ti consigliamo di leggere anche: Come creare un biglietto da visita a casa!

Ma vi sono certamente delle considerazioni da fare in proposito, prima di iniziare a lavorarci su.

Come impostare un biglietto da visita: elementi da non sottovalutare

Ed entriamo così in punta di piedi nel cuore del nostro articolo: come impostare un biglietto da visita. Come si suol dire: crea biglietti da visita, ma fallo con le idee chiare! Tra gli elementi da considerare in partenza possiamo ricordare:

  • cosa vuoi comunicare con il tuo biglietto da visita?
  • quali sono le informazioni rilevanti?
  • chi è il tuo target di riferimento?

Si tratta, in generale, di informazioni che nessuno ti può suggerire, ma che stanno alla base di una pianificazione ragionata, che non lascia nulla al caso. Una pianificazione che soltanto tu puoi realizzare. Ma procediamo con ordine e scendiamo ancora di più nel dettaglio, per comprendere al meglio i nostri consigli!

Biglietti da visita: target di riferimento

Ora guarda questo. È possibile dire, da un punto di vista strettamente pubblicitario, che il biglietto da visita è uno strumento di comunicazione che deve soddisfare le aspettative dei clienti che lo ricevono.

Chi sono i tuoi potenziali clienti? Uomini o donne? Giovani o meno giovani? Professionisti del settore? E ancora: Cosa vuoi comunicare loro: Professionalità? Avanguardia? Innovazione? Tradizione? Sulla base del tuo target di riferimento e sul messaggio che vuoi comunicare, le soluzioni possono essere diverse.

Come vedi, le risposte cambiano in base alle tue esigenze.

Come impostare un biglietto da visita: scegli l’immagine migliore

Ecco un’altra cosa. L’immagine del tuo brand, per essere recepita dai potenziali clienti, deve presentare determinate caratteristiche, del tutto univoche: pochi colori finalizzati a rendere unica  la tua comunicazione. Sia sul sito web che sulla carta intestata, e ancora sul biglietto da visita piuttosto che sulle cartelline personalizzate.

Ma andiamo oltre i colori, focalizzando l’attenzione sulla tua immagine (logo). Lo scopo prefisso è quello di distinguersi dalla massa, spiccando tra tutti i tuoi concorrenti. Il tuo obiettivo deve essere quello di farti ricordare, di rimanere impresso nella memoria dei tuoi potenziali clienti.

Come impostare un biglietto da visita: la giusta font

Può sembrare una cosa di secondo ordine, ma non lo è. Scegliere una font chiaro e comprensibile è indispensabile. Tra i più comuni ci sono il Times New Roman o Helvetica. Ricorda, inoltre, che la dimensione del carattere sul biglietto non deve essere troppo piccola, pena una lettura difficoltosa che può generare fastidio in chi legge.

Allo stesso modo, è consigliabile non usare ombreggiature, corsivi e parole sottolineate, altrettanto “fastidiose”.

Biglietti da visita: meglio la semplicità

Il formato biglietti da visita standard è quello rettangolare: 8,5×5,5 cm. Perché lo sottolineiamo? Per farti capire che a disposizione hai un campo abbastanza limitato per inserire le informazioni che davvero contano. Questo vuol dire, di conseguenza, inserire lo stretto indispensabile in proporzione!

Se preferisci qualcosa di diverso, puoi cambiare le dimensioni biglietto da visita optando per il quadrato. Stai soltanto attento che la tua creatività, o il desiderio di andare oltre, vada contro i tuoi interessi alla fine dei giochi.

Per impostare al meglio il tuo bigliettino ti consigliamo di inserire questi elementi:

  • Nome e Cognome
  • Nome o logo della tua azienda
  • Numero di telefono
  • Indirizzo e-mail
  • Indirizzo della sede aziendale.

E ancora, in base allo spazio restante:

  • Sito web
  • Numero del fax
  • Numero di cellulare
  • Pagine social (i loghi: come Facebook, Instagram o LinkedIn).

In conclusione

Dopo aver impostato al meglio il tuo bigliettino non ti resta che stamparlo. La soluzione migliore è affidarti ad una tipografia di fiducia. Ad oggi puoi stampare online i tuoi biglietti da visita comodamente dal tuo ufficio o da casa. Con Kuro Web Printers, la tua tipografia online, puoi personalizzare il tuo prodotto, scegliendo le misure biglietto da visita, la dimensione biglietto da visita perfetta per le tue esigenze.

Siamo giunti alla fine del nostro articolo sul come impostare un biglietto da visita, speriamo ti sia stato utile per comprendere in quale modo rendere unico il tuo bigliettino! Continua a seguirci, alla prossima.